Amiche Scrappers

martedì 2 giugno 2015

SCRAPZIONARIO: R COME RESINA

Un saluto a tutte voi amiche scrapperine....
Oggi sono qui per condividere con voi qualche informazione più dettagliata di un prodotto che io qualche volta utilizzo per i miei abbellimenti cioè: la RESINA epossidica (o bicomponente).

La resina è un materiale dai molteplici usi con la quale con un po' di fantasia e manualità si possono creare oggetti davvero molto carini. La sua lavorazione non è di per sè complicata l'unica pecca è il suo brutto odore  per questo occorre lavorare in un ambiente ben ventilato o in spazi all'aperto.

La resina epossidica è una resina artificiale. può essere acquistata nei negozi di bricolage o in quelli di ferramenta: è venduta sia in confezione grande accompagnata da una piccola boccetta di induritore in gocce o in due flaconcini di uguale misura da dosare insieme in un contenitore... (tipo queste):





In commercio è presente sia in versione trasparente sia in quella bianca: con quella trasparente però è possibile far vedere al suo interno oggetti colorati.

Per miscelare correttamente la resina e l'induritore bisogna seguire esattamente le istruzioni presenti nel flacone: solitamente si usa miscelare due parti di base e una parte di catalizzatore.
 Una volta ottenuta la miscela giusta bisognerà mescolarla molto bene (consiglio personalmente una stecca di legno tipo quella da gelato)...

In questo modo la resina è pronta per essere utilizzata: possiamo utilizzare come stampi quelli in silicone che si usano anche per cioccolatini o gessetti tipo questi:








Se decidiamo di creare un oggetto completamente trasparente dobbiamo colare la resina direttamente nello stampo...se invece vogliamo un oggetto colorato dobbiamo cautamente aggiungere alla resina il pigmento a scelta.
Altrimenti possiamo anche posizionare un piccolo oggettino nello stampo (ricordatevi sempre di metterlo con la faccia rivolta verso il basso) e versare pian pianino la resina coprendo fino al bordo dello stampo. Un'altra alternativa è quella di ricoprire lo stampo di perline colorate e versare poi la resina con cautela. Bisognerà lasciar asciugare per almeno 12 ore (io vi consiglio di aspettarne 24 perchè con un po' di pazienza in più non avrete brutte sorprese). Una volta trascorse le ore di asciugatura rimuovere delicatamente l'oggetto dallo stampo.

Questi sono solo degli esempi di oggetti realizzati con la resina epossidica:





  




La creatività si sa non ha confini e non c'è niente di più bello che dare spazio alla fantasia fa da te per imprimere un tocco di originalità alle proprie creazioni, utilizzando materiali innovativi...e secondo
me la resina è proprio uno di questi!

Spero al più presto di poter inserire un tutorial su qualche piccolo lavoretto con la resina... per il momento spero che questo scrapzionario possa essere utile per conoscere meglio un prodotto un po' speciale!!!! 
Un saluto a tutte voi...
Pamela.

2 commenti: