Amiche Scrappers

giovedì 25 giugno 2015

TUTORIAL: COME AVERE UNA TIMBRATA PERFETTA

Ciao a tutte care Amiche!!
Spesso ci chiedete come fare ad avere una timbrata netta, nitida e ben eseguita
quindi vediamo se riesco a darvi qualche elemento
per ottenere il massimo dai vostri timbri!!

Innanzitutto dobbiamo capire che genere di timbrata vogliamo fare, 
se va colorata o se ci serve solo per un sentiment, perché il supporto adatto
è il primo passo per una timbrata a regola d'arte!

Se vogliamo timbrare una figura da colorare
dobbiamo innanzitutto decidere se la coloreremo con le matite acquerellabili
con i distress, con i copic o con pastelli non acquerellabili:
deciso questo, scegliamo il supporto più adatto, che nel caso di colorazioni
che necessitano dell'uso dell'acqua, dovrà essere atto 
ad assorbirla senza pregiudicarne l'effetto, quindi per matite acquerellabili, 
distress e distress marker la carta adatta è quella per acquerello, mentre per i 
copic servirà la carta per copic; se invece decidiamo di colorare
con i pastelli senza acquerellare, una buona carta come il
Fabriano A4 è un buon supporto per ottenere il massimo
dal proprio prodotto.

Una volta deciso il supporto, occorre scegliere il tampone adatto:
Al di là della marca la grossa differenza la fa l'inchiostro:
-a lenta asciugatura
-ad asciugatura veloce

- per superfici non porose
- per altri materiali ( stoffa legno...)
Tutte queste info sono di solito scritte sotto al tampone è sempre bene

controllare cosa c'è scritto sotto per essere certe di usare il tampone giusto!!
 
Se vogliamo colorare con l'ausilio dell'acqua, ci occorrerà un
tampone come l'Archival Ink, che ci permette di usare l'acqua senza
sbavare né perdere di definizione,
se invece coloreremo con i pastelli senza acquerellare o con i copic,
dobbiamo utilizzare un tampone come il 
Memento che ci può dare degli ottimi risultati!!

A questo punto, una volta scelto il soggetto, dobbiamo inchiostrare bene
il timbro: partiamo con il passare con movimenti circolari il tampone
sopra la gomma, successivamente ripetiamo l'operazione ma
anziché strofinare, picchietteremo il tampone sopra tutta la superficie.

A questo punto, essendoci assicurate di essere su una superficie
perfettamente piana, procediamo a poggiare l'impronta sul foglio 
avendo cura di essere in piedi e di appoggiare bene il palmo della mano
sul supporto in modo da distribuire equamente la pressione, e contate fino a 5.

Con molta cura, tenendo fermo il foglio con una mano, con l'altra solleviamo il
timbro, avremo ottenuto così la nostra impronta da colorare!!

In linea di massima lo stesso procedimento si adotta anche per i sentiment,
anche se, non dovendo procedere alla colorazione, 
la scelta del supporto rimane a discrezione dell'uso e dell'effetto
che vogliamo ottenere... 

In caso fossimo di fronte a timbri clear che non rilasciano 
un'impronta netta, dovremo procedere con la pulizia del timbro,
per questo vi rimando a questo link del blog di Impronte d'Autore 
dove è spiegato perfettamente quali sono le operazioni 
da svolgere per avere un timbro con un'impronta perfetta!!
E vi rimando qui per sapere come realizzare da sole il
liquido per pulire i timbri!!

Spero di avervi aiutate!!

Buona cratività!!

1 commento: