Amiche Scrappers

mercoledì 19 ottobre 2016

Tutorial Album: come fare la rilegatura a zig zag

Ciao Scrappers!!!
Dopo tanto tempo, tra riorganizzazioni e paciugamenti vari è arrivato il mio momento per mostrarvi come rilegare gli album. Questa è la rilegatura che uso sempre e tra le tante è quella che, seppur più elaborata nell'esecuzione, preferisco e mi da più soddisfazione.

Queste sono alcune foto del mio progetto
La rilegatura che vi propongo permette di ottenere un album della misura 8x7 pollici o 18x20 cm (ho arrotondato i cm per vostra comodità). Il cartoncino utilizzato è della grammatura di 300 g.

Come prima cosa tagliate una striscia di cartoncino della lunghezza pollici 14 e 3/4 per 7 
oppure cm 26 per 18
Tracciate le righe di piega:
in pollici
1 - 1 e 1/4 - 2 e 1/4 - 3 e 1/4 - 3 e 1/2 - 4 e 1/2 - 5 e 1/2 - 5 e /4 - 6 e 3/4 -7 e 3/4 - 8 - 9 -10 - 10 e 1/4 - 11 e 1/4 - 12 e 1/4 - 12 e 1/2 - 13 e 1/2 - 13 e 3/4 - 14 e 3/4
in centimetri
2 - 2,5 - 4,5 - 6,5 - 7 - 9 - 11 - 11,5 - 13,5 - 15,5 - 16 - 18 - 20 - 20,5 - 22,5 - 24,5 - 25 - 26
A questo punto piegate tutte le linee di piega in corrispondenza dello spessore stretto da un lato
e quelle in mezzo alle allette più larghe dall'altro, in modo da piegare il foglio come 
nella foto qua sotto.
Con il biadesivo incollate le alette lunghe e cercate di attaccare la carta in modo da far coincidere bene sul fondo le righe di piega, specialmente in prossimità degli angoli. E' molto importante essere il più possibile precisi. Usate dell'ottimo biadesivo, e se proprio non siete sicuri che possa tenere, in prossimità delle estremità delle alette applicate un puntino di colla per aiutare a sostenere meglio il tutto. Se usate la colla non esagerate nelle quantità e fate asciugare molto bene prima di continuare.
 Al termine dovreste aver ricavato la struttura principale della rilegatura.
Sul retro si vedranno solo i lati stretti, questi dovranno essere tutti uguali e ben allineati alle estremità.
Continuate preparando i fogli base dell'album. Per farli ho usato lo stesso cartoncino da 300 g che ho usato per la struttura. Ho tagliato una pagina per aletta.
Le misure della pagina sono pollici 8 per 7 oppure centimetri 20 per 18.
A pollice 1, o a cm 2, tracciate una riga di piega.
Le righe di piega sul foglio io le faccio perchè mi piace che ci sia uno stacco tra la rilegatura e il resto dell'album. Nello stesso tempo, sul retro si vedrà l'attaccatura dell'aletta della costola. 
A me questa soluzione sembra che dia un senso di continuità alle pagine e spero di avervi fatto capire cosa intendo con la fotografia qua sopra, ma se voi non volete questo stacco, potete evitare di tracciarla e continuare la costruzione dell'album.
Posizionate tutti i fogli  rivolti con l'aletta nello stesso verso e mettete il biadesivo sull'aletta.
Se non ne avete di larghezza sufficiente a coprire tutta la parte, ponete due strisce una parallela al bordo del foglio e l'altra alla riga di piega. Non mi stancherò mai di ripeterlo: dovete essere il più precisi possibile.
A questo punto potete attaccare la pagina alla costoletta. Incollate le pagine alle alette dalla rilegatura tutte dallo stesso verso, controllate bene che tutte le righe siano dalla stessa parte e controllate bene chhe tutte le estremità combacino bene. Questo è molto importante per ottenere un album perfetto.
 La nostra rilegatura è finita, questa è la visione dall'alto dei due lati per far vedere come deve combaciare bene da tutte le parti.
Adesso siete pronti per attaccare l'album alla copertina. 
Non vi mostrerò in questo tutorial come fare perchè potete decidere se fare come ho fatto io una copertina in carta aderente alla costoletta, farne una in stoffa, applicare un retro leggermente stondato, o magari aggiungerci dei nastri e particolari intrecci... le possibilità sono davvero tantissime.

Spero che queste indicazioni vi siano state utili... e mi raccomando fatemi vedere i vostri meravigliosi album che creerete iniziando da qui :)
Elena

3 commenti:

  1. ottimo lavoro!!!!
    Prima o poi devo assolutamente provarla! :)
    baci

    RispondiElimina
  2. Mi hai convinta,proverò!Grazie e brava come sempre!

    RispondiElimina
  3. con questo tutorial anche la mia amica maria a sto giro capirà per bene cosa ho cercato di spiegarle malamente per due ore la scorsa domenica... davvero molto chiaro... ottimo lavoro elena.

    RispondiElimina