Amiche Scrappers

giovedì 28 gennaio 2016

CardMaking: Folded Card


Eccoci al primo appuntamento con la nuova rubrica dedicata alle card.... 
Perché questa rubrica? Esistono talmente tanti tipi di card, ognuna con un proprio nome, e per ciascuna di queste occorrono determinate misure, competenze e materiali per realizzarle.....Spessissimo riceviamo richieste in merito, soprattutto su FB: suggerimenti , chiarimenti, tutorial, esempi, modelli....

Abbiamo quindi deciso di presentarvi una tipologia di card al mese e il relativo tutorial per realizzarla; 
cominciamo con quelle che vengono in mente a noi ma vi ricordiamo che siamo qui per condividere e aiutare, per cui non esitate a fare richieste di strutture particolari se ne avete necessità e cercheremo di aiutarvi!!!

Per cominciare, una struttura semplice ma di effetto....
vi presento la 

Folded Card







Occorrente:


- 1 striscia di cartoncino pesante Kraft 12"x 6" (A)+ 1 pezzo 6"x 4"(B)

2 pezzi di cartoncino bianco 5 3/4"x 3 3/4" (A1 e B1)e 1 pezzo 5 3/4"x 2 (C)3/4"

- 2 pezzi di patterned 5 1/2"x 3 1/2"(A2 e B2) e 1 pezzo 5 1/2"x 1 1/2"(C1)


Realizzazione:
- Segnare le pieghe sulla striscia di cartoncino kraft (A) a 2", 4", 8" e 10" , effettuando una piega a monte e una a valle ( ottenendo due alette che si chiudono sulla parte centrale



-incollare i 2 pezzi di cartoncino bianco grandi (A1 e B1): uno sul kraft singolo (B) e uno al centro della striscia (A); incollare quello più sottile (C) sull'aletta destra della striscia kraft ( vedi foto)


- Ripetere la stessa operazione con i tre pezzi di patterned;
infine procedere ad incollare il pezzo B sulla aletta di sinistra della striscia A ( far combaciare il margine destro di B con l'aletta come in foto)



Decorate a piacere ( io ho pensato che nella parte interna ci potrebbe andare un bella foto visto che la mia struttura è parecchio rigida e resta in piedi







Spero di essere stata chiara e che questa struttura susciti il vostro interesse....è molto semplice ma di sicuro effetto!
Per qualsiasi chiarimento o domanda non esitate a chiedere!

A presto
Hugs
Lu

lunedì 25 gennaio 2016

Colorazione con acquarelli

Ciao scrappine, oggi sono stata ispirata da questo timbro "teneroso e amoroso"


ed ho pensato di colorarlo con gli acquarelli classici. Era un po' che non li usavo, però l'effetto che danno mi piace sempre.


Ho pensato di fare un video per chi volesse lasciarsi trasportare da questa tecnica.colorazione con acquarelliNon ho messo spiegazioni, se avete dubbi chiedetemi pure che sarò ben lieta di aiutarvi..ma alla fine bisogna lasciarsi trasportare dall'acqua e dai colori..che dire: "una terapia naturale" ^_^L'unica difficoltà vera e propria dell'acquarello è quella di lasciare gli spazi bianchi per i punti luce, ma se ci ragionate un po' prima, non sarà poi così difficile.A presto e buona colorazione ^_^

Veronica

giovedì 21 gennaio 2016

FATT' NA PIZZA...

Ciao a tutte meravigliose creative!!!! Eccoci qui con l'appuntamento del riciclo creativo... oggi tocca a me condividere qualcosa di riciclato con voi!
Stavolta è stato molto semplice utilizzare un oggetto che nella mia vita quotidiana (e credo anche in quella di tutte voi) è spesso presente sulla tavola: si tratta del cartone per la pizza... uno proprio come questo:





Diciamo che la pizza è per me e la mia famiglia non solo un alimento fondamentale (da bravi abitanti del sud non ne possiamo fare a meno) ma anche perchè mio cognato è il proprietario di una pizzeria nella mia città! E come se non bastasse il fratello,quindi l'altro cognato, ci lavora come pizzaiolo! E ho detto tutto!!!!
Siccome pochi giorni fa il "pizzaiolo" ha compiuto gli anni quale occasione migliore di utilizzare il cartone della pizza come contenitore per il suo regalo????

Ho deciso di decorarlo colorando un timbro a dir poco perfetto e così mi sono messa all'opera...




Poi colorando colorando mi è venuta in mente un'idea super: ho pensato di inserire nel cartone della pizza una bella maglia per lavorare in pizzeria con lo stesso timbro con cui stavo decorando il cartone! E allora ecco qui che cosa ho fatto realizzare:




Ovviamente non poteva mancare una dedica alla pizza con le parole del grande Pino Daniele!!!
Questo invece è quello che ho colorato io e che poi ho assemblato con cartoncini con i colori della bandiera italiana:







Poi ho stampato su cartoncino bianco tutti i vari nomi delle pizze e alla fine questo è stato il risultato:










A volte da una cosa così semplice e banale come il cartone della pizza possono nascere idee originali e simpatiche!!!
Spero che questa possa essere stata per qualcuna di voi un'idea in più!!!
Grazie per la vostra attenzione e...a presto!!!

martedì 19 gennaio 2016

Scrapzionario: M come MATITE

Buongiorno scrappers!

Oggi parliamo di matite, 
croce e delizia di tutti coloro che amano colorare!
Le matite sono il mezzo diciamo più economico 
per avvicinarsi all'arte della colorazione, 
infatti sono di facile ed immediata reperibilità 
e se ne trovano di ogni genere e prezzo.

immagine presa dal web

Ovviamente non sono tutte uguali, 
e come per molte cose nel nostro hobby, 
bisogna trovare quelle più adatte alla nostra mano, 
ma cominciamo a vedere nel dettaglio di cosa stiamo parlando.
Innanzitutto le matite sono, come tutti voi sapete, 
dei bastoncini di legno con un'anima colorata, 
le matite si suddividono essenzialmente 
in due grandi famiglie: acquerellabili e non acquerellabili.
Le matite acquerellabili sono particolari 
poiché sono costituite da un particolare pigmento 
che permette al colore appena steso, 
di reagire con l'acqua ottenendo un effetto 
simile a quello dell'acquerello.


 immagine presa dal web

Per utilizzare questo tipo di matita 
è necessario dotarsi di carta per acquerelli, 
meglio se di grammatura sui 300 g 
e con una buona quantità di cotone. 

Ricordate inoltre di utilizzare tamponi resistenti all'acqua 
come l'Archival Ink e lo Stazon, 
solo così potrete ottenere 
il massimo dal vostro lavoro.
In commercio esistono molte tipologie di 
marche di matite acquerellabili, giusto per fare 
qualche nome, ricordiamo le Faber Castell, 
le Koh i Noor e le mie preferite, le Caran D'Ache.

immagine presa dal web

immagine presa dal web

immagine presa dal web
 
Le matite acquerellabili si caratterizzano 
anche per avere una punta molto morbida 
che facilita la stesura del colore 
facendo ottenere ottimi risultati al lavoro finito. 
Tendenzialmente mi sento di dire che, 
acquerellando o meno, sono una tipologia di matita
 molto adatta a chi si affaccia per la prima volta 
al mondo della colorazione, 
infatti l'utilizzo risulta fluido e agevole, 
il colore si stende senza fatica dando
 immediatamente un senso di lavoro ben eseguito.
Le matite non acquerellabili invece 
hanno una mina più dura, la cui resa si diversifica 
moltissimo a seconda della marca e
 del modello della matita stessa.

Se è vero che in fin dei conti si può 
tranquillamente colorare anche con le matite 
in dotazione negli astucci dei bambini, 
è altresì vero che se si vuole ottenere il massimo 
si deve attingere ad un prodotto di qualità, 
questo significa che anche in questo caso 
non tutte le matite sono uguali, 
cambia infatti la qualità e la composizione 
dei pigmenti che le costituiscono 
e questo concorre non poco
 alla resa della colorazione.
Tra le marche che sicuramente hanno 
una resa molto valida ricordiamo 
le Pablo della Caran D'Ache, le Derwent 
e le Giotto Supermina.

immagine presa dal web
 
 
immagine resa dal web

immagine presa dal web
 
Come per le matite acquerellabili, 
un ottimo lavoro si ottiene solo utilizzando 
un ottimo supporto, per questo tipo di matita infatti
è consigliabile una buona carta liscia 
con una discreta grammatura, 
come ad esempio la Fabriano F4 da 220 g, 
al contrario delle matite acquerellabili 
che necessitano un tampone che non 
reagisca all'acqua, per le matite non acquerellabili 
si può utilizzare un tampone come il Memento, 
ma vanno benissimo anche i vari Archival Ink 
e Stazon, sicuramente ne gioverà l'impronta 
ma anche il lavoro finale.
Spero di avervi dato qualche nozione 
in più sulle matite, se avete domande o curiosità 
da chiedere lasciate un commento, 
e noi saremo felici di rispondere nel limite 
delle nostre conoscenze!
Alla prossima e 
Buona Creatività!

venerdì 15 gennaio 2016

SCRAPAMICI: INCONTRIAMO Eulalia "Lalla" Gambini

Ciao a tutti amici creativi!

Eccomi tornata per presentarvi una nuova creativa,
una creativa che per me è molto importante poiché mi è stata vicina
anche in momenti critici della mia vita creativa,
coccolandomi e infondendomi coraggio e sicurezza!
Sto parlando di Lalla, la cara Eulalia Gambini,
 una creativa a tutto tondo che fa vere magie con i colori e non solo!
Ma basta parlare, lascio a lei la parola!
… è domenica mattina, un giorno come un altro… perché per me è sempre festa, la festa della vita in ogni sua forma.
Un modo per far sì che questa celebrazione diventi indimenticabile è riempirla di colori. Non potrei farne  a meno. E voi lo sapete, ve ne sarete accorti, of course!!
La mia casa è colorata come me, le mie idee sono quasi sempre a colori (anche se non disdegno il bianco e nero), il mio cuore avvampa di tinte forti e dirompenti. E tutto questo entra inevitabilmente nella stragrande maggioranza delle cose che faccio.
Ebbene sì, anche nello scrap!
Ho scoperto questo mondo per caso poco più di 6 anni fa ma mi sembra di frequentarlo da sempre. 
Sono nata con matite e pennelli in mano (povera la mia mamma quando mi ha partorito!!) ai quali ho aggiunto carta, colla e forbici (o forse c'erano gia anche quelli?!). Strada facendo ho raccattato stoffe e fili multicolor, cesti di gomitoli di lana e cotone che si sono magicamente attorcigliati a ferri ed uncinetti. Le mie mani hanno gioito ogni volta che le ho messe in movimento, per me stessa o per gli amici, non importa per quale motivo, purché non fossero inoperose ed immobili.
Mi piace sperimentare, negli hobby come nella vita. Ho bisogno di rinnovamento continuo e non potrei mai fare la stessa cosa due volte (infatti non amo fare lavori in serie). Ogni giorno faccio nuove scoperte e mi stupisco di quanto ancora si possa apprendere, imparare, osservare, ascoltare… ci vorrebbero cento vite!!
Non vi dico quanto mi appassioni il mondo dello stamping, della colorazione, del cardmaking, del mixed media… lo sapete già… ma vi racconto di quanto tutto ciò riempia la mia esistenza. Non sono mai sola, anche quando vicino a me non c’è nessuno. Sento forte la presenza di quanti contribuiscono a rendere migliore e più interessante il mio viaggio: incontri, conoscenze, condivisioni, scambi… e chicchierate a profusione.
Il silenzio non mi  spaventa, ha una sua musicalità… la solitudine mi arricchisce, è il preludio di sinfoniche amicizie… il buio mi conforta, ha un suo potere come la luminosità. 
Sento di essere una persona molto amata… ma so anche di amare molto e questo mi fa sentire bene sopra ogni cosa.
Ho parecchi sogni nell'armadio (un cassetto è troppo piccolo per contenerli tutti) ma credo di essere molto fortunata e di averne visti realizzati già una gran quantità.
Il mio cervello fa parecchio rumore per quante idee ci frullano dentro: essendo una personcina educata, circoscrivo il frastuono fra le mura domestiche!!
Spero di avervi fatto conoscere anche solo qualche sfumatura di come io possa essere… e c’è molto di più, ve lo garantisco! Io sono quella “del bicchiere sempre mezzo pieno”… è un punto di vista come un altro.
I miei biglietti, le mie tele ed i miei lavori? Vi hanno sempre parlato di me e spero lo facciano ancora per un luuuuuuunghissimo tempo.

Grazie Debora per avermi invitata a scoprirmi un po' di più.
A presto, anzi prestissimo, la vostra Lalla… ma sempre Eulalia.







Grazie davvero dal profondo del cuore Cara Lalla per essere stata nostra ospite,
il tuo mondo a colori, la tua allegria è davvero contagiosa!!

Ragazze e ragazzi che dirvi? Sono certa che siete stati contagiati anche voi
dall'incontenibile entusiasmo che Eulalia riesce a donare
a chiunque entra in contatto con lei!
E se anche voi volete essere protagoniste e protagonisti
del nostro Scrapamici, mandateci la vostra storia a
scrappiamoinsieme@gmail.com
Alla prossima!
Buona creatività a tutti!

lunedì 11 gennaio 2016

Scrappiamo Junior : per la loro cameretta!

Buongiorno a tutti e tutte!
Eccoci qua per il nuovo appuntamento con la rubrica "Scrappiamo Junior" !
Quello di oggi sarà un appuntamento leggermente diverso, nel senso che qua non ho trovato alcun bambino da "scrapizzare" ahahahaahah Avrei voluto preparare qualche lavoretto in compagnia dei più piccoli ma è stata una mission impossible!
Così visto che non ho potuto fare qualcosa CON loro, ho pensato di realizzare qualcosa PER loro :)
Curiosi di sapere cosa?
Veniamo al dunque!


questo quadretto con l'iniziale del nome
 è esattamente ciò che andremo a realizzare insieme, passo passo. 

Per prima cosa, prendete un pezzo di cartone della misura 15x20 :


Disegnate su di esso delle linee a 2,5 cm dai bordi.
Una volta tracciate, tagliate il rettangolo centrale con una taglierina. 


Otterrete una cornice come questa.
Ripetete questi passaggi su un foglio di carta in fantasia 
e incollate le due nuove cornici di carta 
sul fronte e sul retro della cornice di cartone. 


Distressate un pò i bordi , dentro e fuori, e andiamo ad inserire ora 4 angolini di metallo, 
usando  solo un puntino di colla e delle pinze per stringerli alla cornice : 


A questo punto , sul bordo superiore, al centro, facciamo un forellino, servendoci delle forbici.
Andremo ad inserire così un occhiello e un anellino metallico: 


Prepariamo ora la letterina.
Il mio è un regalo per la piccola Johanna, perciò la mia lettera sarà la J : 


tagliate due sagome uguali e incollatele tra loro con del biadesivo spessorato. 
Non dovrete fare altro, ora, che decorarle! 
Potrete usare i fiorellini come ho fatto io , o far decidere ai vostri bimbi e magari lasciargli il divertimento di pensarci loro :)
Bottoni, nastrini, costruzioni... potrete incollare quello che più vi piace!
La cosa importante è seguire la sagoma ;) 

Per fissare la letterina alla cornice potrete usare dei chiodini di metallo e della catenina , come ho fatto io , oppure servirvi di colla e nastrino , e legarla tramite un nodino o un fiocchetto. 



Per appendere questo quadretto alla porta o al muro, incolliamo dello spago nei due angoli in alto (sul retro) e andiamo poi a coprire servendoci di piccoli strass : 



Finiamo di decorare la cornice a nostro piacimento e verifichiamo che il tutto rimanga dritto!
Nel mio caso ho dovuto aggiungere un secondo chiodino e catenella per equilibrare il peso della J. 

Ed ecco che il gioco è fatto!




Facile no? :) 

Buon divertimento a voi e ai vostri pargoli! 

Alla prossima!

Cristina