Amiche Scrappers

venerdì 28 ottobre 2016

Tutorial card: Card "Autumn pop-up!"


Eccomi qui per presentarvi un semplicissimo tutorial
(ma secondo me molto d'effetto)
per una card pop up da realizzare con una fustella!

Mi ha ispirata una stupenda card invernale di Cosetta Maccagni 
( di cui amo ogni progetto ma, le chiedo di perdonarmi, non trovo più il link!) originariamente realizzata con una stella.....Dato il periodo ho scelto di usare un foglia.....






Realizzarla è semplicissimo, vediamo cosa occorre!

-Striscia di patterned  5 3/4" x 11 3/4 (io ho scelto una carta col retro bianco per far risaltare ulteriormente le foglie)

-Striscia di patterned double sided 6"x12"

-Fustella (per me thinlits del set foglie della sizzix)

- Colla, dots di colla, biadesivo, forbici.....Abbellimenti.



Per prima cosa pieghiamo a metà la striscia 
di patternend monofaccia 5 3/4"x 11 3/4"


Ora posizioniamo la fustella sulla carta piegata
 lasciando 1 cm-1,5cm dalla piegatura assicuriamoci che la fustella non si sposti nel passaggio nella Big Shot.

TIP: io ho il piano magnetico per cui questo accorgimento non serve, per chi avesse il piano normale fissare la fustella con dello scotch di carta, preventivamente "attaccato e staccato" dai vestiti un paio di volte per ridurne l'adesività ed evitare di rovinare la carta.

Posizionare il pad superiore lasciando parte della fustella scoperta (la parte a destra dello scotch per me) cosicché il gambo della foglia non venga tagliato e la fustellata resti in parte attaccata alla carta


Otterremo queste due fustellate speculari, attaccate parzialmente alla patterned di base


A questo punto unire con un dot di colla solo l'estremità superiore delle due foglie


Incollare con del biadesivo la striscia di patterned fustellata sulla patterned double sided 6"x12" (piegataanch'essa a metà) ponendo attenzione a non incollare le foglie



Ed ecco l'effetto pop up nell'apertura della card....ora potete decorarla come preferite!



Spero di avervi ispirato e se avete qualsiasi dubbio non esitate a chiedere!

A presto
hugs
Lu






martedì 25 ottobre 2016

Scrapzionario : P come pocket letter

Buongiorno e ben ritrovati con la rubrica dello Scrapzionario.
Oggi vogliamo parlarvi delle famosissime pocket letters, che ormai spopolano nel mondo dello scrap.

Le pocket letters son state inventate da Janette Lane, creatrice messicana, come nuovo modo di corrispondenza.
Basta mondo digitale.
Torniamo alle vecchie lettere cartacee ma in un modo piú originale!

Come si realizza una pocket letter?

Due ingredienti alla base : 

  • le buste trasparenti a piú tasche 
  • tanta fantasia. 
Per quanto riguarda le buste, si tende ad utilizzare quelle a 9 tasche. 
Io stessa ho comprato questa confezione
é una confezione da 100 pezzi e su amazon viene a costare dai 13 ai 18 euro ( conto di farne parecchie, ecco perché ho azzardato a comprarne cosí tante) :) 
Si possono trovare anche in cartoleria o dal tabaccaio in quanto utilizzate per conservare le figurine, quindi sono di facile reperibilitá :) 

Una volta che si ha la busta, si sceglie un tema e si realizzano 9 "figurine" o mini card , una per ogni tasca. 
Io  ho realizzato queste a tema Halloween : 


Ma sul web potrete trovare tantissimi esempi meravigliosi, come questi : 


(immagine presa dal web)


(immagine presa dal web) 



(http://noortje-design.blogspot.de/2015/09/pocket-letter-winter.html)

Cosa non deve mancare in una pocket letter?

Innanzitutto una letterina per la persona che riceverá, che dovrete inserire nel retro di una delle taschine, 
Ed infine vari regalini, in ciascuna taschina ( bottoncini, nastrini, adesivi, fustellati , bustine del té , ecc ecc) .


Se volete vedere le indicazioni dettagliate  (in inglese) fornite dalla creatrice la trovate QUI



Questo è uno schema esemplificativo ( ovvero potete cambiare l'ordine e il contenuto di ciascuna tasca!!) liberamente ispirato a quello elaborato da Janette Lane, per darvi un'idea di come "riempire" il retro delle nostre tasche! 
Sentitevi libere di riempirle con ciò che preferite e preferisce la vostra destinataria!




Come vedete sono abbastanza semplici , lasciano ampio spazio alla fantasia e permettono uno scambio e il crearsi di amicizie in maniera davvero carina e divertente! 

Speriamo di avervi contagiate un pó ;) 

Alla prossima!

Cristina D. e il team di Scrappiamo Insieme



Ricicliamo insieme : Portanastri da regalare

 
 
 
Ciao scrappers !!!
 
Oggi nella rubrica "special" parliamo di riciclo.
 
Da quando ho scoperto lo scrapbooking il mio motto è "non si butta nulla!!"
soprattutto cartone che recupero un po' ovunque
 e uso in progetti come album o scatole.
 
Oggi vi mostro un'idea simpatica
che ho realizzato per fare un piccolo pensiero ad un'amica.
 
 
Ho tagliato il cartone in pezzi da cm 15 x 8


 
 
 
Nella parte superiore ho bucato al centro ogni striscia
 e poi ho fissato l'occhiello
 
 
 
 
 
 
sui lati ho segnato dei piccoli rettangoli
 
 
 
 
 
 
 
 
  poi ho ritagliato in modo da ottenere delle piccole rientranze
 
 
 
 
 
 
 
 
Una volta ritagliate tutte le strisce ho scelto i nastri che volevo regalare
 e li ho avvolti intorno al cartone
 
 
 
 
 
 
 
 
Quando ho avvolto i nastri su tutte le strisce
 ho utilizzato un portachiavi realizzato con feltro e gesso
per legare le tavolette
 
ed ecco il mio piccolo portanastri!!
 
 
 
 
 

 
 
Questo progetto è realizzato in misure ridotte ma volendo le possiamo aumentare 
e creare un portanastri più grande.
 
Spero vi sia piaciuto
se avete domande non esitate a chiedere ^_^
Un abbraccio
Laura

domenica 23 ottobre 2016

COME COLORO IO: fuori dagli schemi...

E finalmente eccomi qui con la mia rubrica preferita: "come coloro io"...
E che ci posso fare??? I colori mi danno quella carica e quell'energia speciale che mi fanno sentire sospesa a 3 metri da terra!!!
Stavolta o azzardato un qualcosa di mooolto diverso dal solito, però ho voluto mettermi alla prova perchè sentivo la necessità di affrontare un passettino in avanti e...lo potevo condividere solo con voi!!!
Non so se potrà essere di vostro gradimento o se vi potrà essere utile per sperimentare qualcosina di nuovo però credo che il periodo"halloweeniano" sia perfetto per questo tipo di colorazione...forse potreste usarla anche voi per streghette e mostriciattoli!!!
Io ho scelto un soggetto che si presta perfettamente...per il momento mi sono dovuta limitare a realizzare un video su viso e capelli altrimenti sarebbe stato troppo lungo ma spero al più presto di poter terminare anche la colorazione del resto!!!
Ovviamente per qualsiasi domandina io sono a completa disposizione!
Non sono tecnicamente brava ma condividere questa passione per me vuol dire realizzare un gran sogno!
A...dimenticavo...vi lascio i codici dei Copic che ho usato:

SKIN: C000, C0, C1, C2, C3, C5, C7.
HAIR: black100, YG03, YG63, Yg67

Ho integrato alla fine anche qualche Prismacolor soltanto per scurire un po' di più alcune zone d'ombra (ho utilizzato il nero e qualche tono scuro del grigio).

Buona visione allora...


mercoledì 19 ottobre 2016

Tutorial Album: come fare la rilegatura a zig zag

Ciao Scrappers!!!
Dopo tanto tempo, tra riorganizzazioni e paciugamenti vari è arrivato il mio momento per mostrarvi come rilegare gli album. Questa è la rilegatura che uso sempre e tra le tante è quella che, seppur più elaborata nell'esecuzione, preferisco e mi da più soddisfazione.

Queste sono alcune foto del mio progetto
La rilegatura che vi propongo permette di ottenere un album della misura 8x7 pollici o 18x20 cm (ho arrotondato i cm per vostra comodità). Il cartoncino utilizzato è della grammatura di 300 g.

Come prima cosa tagliate una striscia di cartoncino della lunghezza pollici 14 e 3/4 per 7 
oppure cm 26 per 18
Tracciate le righe di piega:
in pollici
1 - 1 e 1/4 - 2 e 1/4 - 3 e 1/4 - 3 e 1/2 - 4 e 1/2 - 5 e 1/2 - 5 e /4 - 6 e 3/4 -7 e 3/4 - 8 - 9 -10 - 10 e 1/4 - 11 e 1/4 - 12 e 1/4 - 12 e 1/2 - 13 e 1/2 - 13 e 3/4 - 14 e 3/4
in centimetri
2 - 2,5 - 4,5 - 6,5 - 7 - 9 - 11 - 11,5 - 13,5 - 15,5 - 16 - 18 - 20 - 20,5 - 22,5 - 24,5 - 25 - 26
A questo punto piegate tutte le linee di piega in corrispondenza dello spessore stretto da un lato
e quelle in mezzo alle allette più larghe dall'altro, in modo da piegare il foglio come 
nella foto qua sotto.
Con il biadesivo incollate le alette lunghe e cercate di attaccare la carta in modo da far coincidere bene sul fondo le righe di piega, specialmente in prossimità degli angoli. E' molto importante essere il più possibile precisi. Usate dell'ottimo biadesivo, e se proprio non siete sicuri che possa tenere, in prossimità delle estremità delle alette applicate un puntino di colla per aiutare a sostenere meglio il tutto. Se usate la colla non esagerate nelle quantità e fate asciugare molto bene prima di continuare.
 Al termine dovreste aver ricavato la struttura principale della rilegatura.
Sul retro si vedranno solo i lati stretti, questi dovranno essere tutti uguali e ben allineati alle estremità.
Continuate preparando i fogli base dell'album. Per farli ho usato lo stesso cartoncino da 300 g che ho usato per la struttura. Ho tagliato una pagina per aletta.
Le misure della pagina sono pollici 8 per 7 oppure centimetri 20 per 18.
A pollice 1, o a cm 2, tracciate una riga di piega.
Le righe di piega sul foglio io le faccio perchè mi piace che ci sia uno stacco tra la rilegatura e il resto dell'album. Nello stesso tempo, sul retro si vedrà l'attaccatura dell'aletta della costola. 
A me questa soluzione sembra che dia un senso di continuità alle pagine e spero di avervi fatto capire cosa intendo con la fotografia qua sopra, ma se voi non volete questo stacco, potete evitare di tracciarla e continuare la costruzione dell'album.
Posizionate tutti i fogli  rivolti con l'aletta nello stesso verso e mettete il biadesivo sull'aletta.
Se non ne avete di larghezza sufficiente a coprire tutta la parte, ponete due strisce una parallela al bordo del foglio e l'altra alla riga di piega. Non mi stancherò mai di ripeterlo: dovete essere il più precisi possibile.
A questo punto potete attaccare la pagina alla costoletta. Incollate le pagine alle alette dalla rilegatura tutte dallo stesso verso, controllate bene che tutte le righe siano dalla stessa parte e controllate bene chhe tutte le estremità combacino bene. Questo è molto importante per ottenere un album perfetto.
 La nostra rilegatura è finita, questa è la visione dall'alto dei due lati per far vedere come deve combaciare bene da tutte le parti.
Adesso siete pronti per attaccare l'album alla copertina. 
Non vi mostrerò in questo tutorial come fare perchè potete decidere se fare come ho fatto io una copertina in carta aderente alla costoletta, farne una in stoffa, applicare un retro leggermente stondato, o magari aggiungerci dei nastri e particolari intrecci... le possibilità sono davvero tantissime.

Spero che queste indicazioni vi siano state utili... e mi raccomando fatemi vedere i vostri meravigliosi album che creerete iniziando da qui :)
Elena

sabato 15 ottobre 2016

ScrapAmici : Daniela Diana - DianaMente Creativa

Buongiorno e ben ritrovati con la rubrica "ScrapAmici" !
Oggi con noi un´ospite specialissima, una ragazza, una mamma, una creativa, che ha cominciato dal nulla ed é arrivata a realizzare dei capolavori da urlo.
Il suo nome : Daniela
Il suo punto forte: le feste a tema.
Non mi credete?
Guardate voi stessi !

La parola a lei.

"Ciao a tutto il mondo di Scrappiamo Insieme!
Prima di tutto rivolgo un ringraziamento di cuore allo Staff per l'opportunità datami, ne sono veramente onorata.
Mi chiamo Daniela Diana, ho 39 anni e vivo in Sardegna, in un paese dell'hinterland di Cagliari e sono mamma di Niccolò, che ha 5 anni.
Posso dire di essermi affacciata all'universo della creatività esattamente tre anni fa, quando una dolce ragazza conosciuta da molto poco mi rivolse queste parole: Dani, io sento che devo chiederti aiuto per l'organizzazione del mio matrimonio che sarà tra un anno.
Ancora oggi mi emoziono per questo ricordo, perchè da una semplice ricerca su internet di spunti da suggerirle, sono passata in modo spontaneo a sperimentare la realizzazione di alcuni lavori col tema da lei scelto, per finire con la realizzazione di tutto l'allestimento per il suo matrimonio. E così, in quel periodo di ricerche, venne fuori la mia prima scatola, le prime sfumature di bordi, le prime rose fatte a mano e soprattutto le prime notti passate a creare. In realtà non è stato un vero e proprio inizio, ma un riaffiorare della creatività che avevo mostrato da bambina, con una parentesi per il mio matrimonio, dove avevo curato diversi dettagli delle decorazioni, riscuotendo piacevoli apprezzamenti, ma soprattutto grande soddisfazione.
E così conobbi lo Scrapbooking. Non mi definisco una scrapper, non riesco ad avere questa presunzione, in realtà mi sento una pasticciona creativa. I miei progetti nascono spontaneamente e si definiscono passo dopo passo, in base alle emozioni che sento durante il percorso. Prevalentemente mi sono cimentata nella realizzazione e decorazione di scatole, destinata a contenere i regali per la nascita di una nuova vita, o come porta gioie o come dispenser per le bustine da té. L'approccio a questi progetti mi crea sempre molta apprensione, tengo terribilmente a rimanere fedele ai gusti della persona che riceverà le mie creazioni, ma allo stesso tempo devo sentire che in quella scatola c'è un pezzetto di me e infatti, al momento della consegna è come mettermi a nudo, mi assale un imbarazzo incontenibile, ma per fortuna sempre ripagato con la soddisfazione del committente. Nell'ultimo anno ha preso piede la richiesta di realizzare set a tema per le feste di compleanno dei bambini. Il tutto è iniziato quando ho lavorato alla festa dei 4 anni del mio bimbo e da lì è stato un susseguirsi di richieste, mi da molta soddisfazione far felici i bambini. Per quanto ciò che faccio mi piaccia moltissimo, mi riprometto nel prossimo futuro, di dedicarmi allo studio delle tecniche dello Scrapbooking che non conosco, ma mi limito ad osservare nei lavori che con grande ammirazione trovo sul web. Condivido con voi le foto dei lavori che più mi rappresentano, ringraziandovi in anticipo per l'attenzione.
Buona creatività a tutte!"










Avete visto che spettacolo? 
Direi che la precisione e la fantasia a Daniela non mancano!

La ringraziamo per la sua compagnia e per la sua disponibilitá!
Vi ricordiamo inoltre che potete trovare lei e i suoi bellissimi lavori cliccando qui.

Al prossimo appuntamento!

Cri D. e lo Staff di Scrappiamo Insieme

mercoledì 12 ottobre 2016

MIXED MEDIA NON SOLO SU TELA


Ciaoooo a tutti!
Oggi la nostra rubrica è dedicata al mixed media, infatti vi mostrerò un piccolo progetto che ho realizzato, lo scorso maggio, in occasione della festa della mamma, utilizzando proprio questa tecnica. 
Con pochi passaggi e pochi materiali si può ottenere un risultato soddisfacente e far felice chi si amaaaa! 
Ma veniamo a noi...

Materiale che ho usato:
- tegola di legno;
- pezzi di carta pattern;
- gelatos;
- timbro;
- gesso e pasta stuccante;
- stencil;
- colori acrilici;
- acqua color spray;
- pagina di un vecchio libro;
- abbellimenti vari;
- nastro di raso.

Passiamo al progetto.
Dopo aver scelto la carta che ritenevo più adatta, ho creato strisce e pezzi e incollato come un puzzle sulla tegolina con gel medium, oppure in mancanza potete usare della colla vinilica.

Una volta asciutto, ho ripulito i bordi eliminando la carta in eccesso aiutandomi con una lima per unghie.

Dopo aver pulito i bordi, ho dato una mano di gesso, facendo attenzione che non fosse eccessivamente coprente e ho lasciato asciugare bene.
 

A questo punto, ho giocato con i gelatos, per dare delle sfumature di colore diverso,  ho usato il verde e due tonalità diverse di giallo.
Poi ho usato un timbro "scritte" qua e là con inchiostro stazon.

Per dare un effetto 3d in alcune parti della tegola, ho usato uno stencil con pasta stuccante (acquistabile anche in ferramenta). Ho voluto fare un piccolo esperimento che potrebbe essere utile anche per chi non ha possibilità di reperire gesso.

Ho sporcato il tutto con acqua color spray: oro perlato, kakao, rosa baby; ho passato i bordi con acrilico color ninfea e per finire una mano di acrilico color cappuccino sul retro della tegola.

Successivamente ho ritagliato, da un vecchio libro, un cuore disegnato a mano e passato di gelatos color rosa, per poi incollarlo sulla tegola sempre con il gel medium o la colla vinilica (chiedo scusa ma nella fretta qualche foto è sfuggita).
A questo punto ho stampato il messaggio che volevo inviare: "mamma sei la chiave del mio cuore", ritagliando ogni singola parola e incollandola alla tegola.

A ciò ho aggiunto
gli abbellimenti, dando libero sfogo alla fantasia: fiori, garza, pailettes, mezze perle, piccole farfalle fustellate, cordoncino e charm chiave.
Per terminare in bellezza, qualche schizzo di acrilico bianco.

Un bel nastro color tortora e il lavoro è terminato.

Spero abbiate gradito il mio progetto e che vi possa essere d'ispirazione per qualche idea, perché no anche come regalo. 
A me ha funzionato... alla mamma è piaciuta molto e subito l'ha messa in bella mostra.
Un bacio a tutti... alla prossima e buona creatività!
I love mixed media.
By Maria